Vai al contenuto
Peluso90

30 compagnie danno vita a una nuova alleanza per combattere la pirateria online

Messaggi raccomandati

Peluso90
30 compagnie danno vita a una nuova alleanza per combattere la pirateria online


ace1250.jpg


La lotta alla pirateria è sempre tra le priorità dei i creatori dei contenuti e dei principali servizi on demand. Per combatterla più efficacemente è nata Alliance for Creativity and Entertainment (ACE), composta da 30 compagnie. Ne fanno parte Amazon, AMC Networks, BBC Worldwide, Bell Canada and Bell Media, Canal+ Group, CBS Corporation, Constantin Film, Foxtel, Grupo Globo, HBO, Hulu, Lionsgate, Metro-Goldwyn-Mayer (MGM), Millennium Media, NBCUniversal, Netflix, Paramount Pictures, SF Studios, Sky, Sony Pictures Entertainment, Star India, Studio Babelsberg, STX Entertainment, Telemundo, Televisa, Twentieth Century Fox, Univision Communications Inc., Village Roadshow, The Walt Disney Company e Warner Bros. Entertainment Inc.

ACE riporta alcuni numeri: sono 480 i servizi on demand legali attualmente attivi in tutto il mondo. La creazione dei contenuti è un settore che nei soli Stati Uniti genera 1.200 miliardi di dollari e supporta direttamente oltre 5,5 milioni di posti di lavoro ogni anno. Per quanto riguarda la pirateria, ACE stima che il numero di download relativo a film, serie TV e show televisivi si sia attestato a circa 5,4 miliardi nel 2016. Le visite ai siti per lo streaming illegale sono state 21,4 miliardi, sommando sia i computer desktop sia i dispositivi mobile. ACE cerca anche di dissuadere gli utenti giocando la carta della sicurezza: visitare "siti pirata" espone l'utente a vari rischi. Si cita uno studio condotto da Digital Citizens Alliance del 2015, secondo cui 1 sito su 3 è veicolo di malware e di tutte le problematiche ad essi correlate, come ad esempio il furto di identità.

ACE mira ad espandere gli sforzi collettivi per ridurre la pirateria online. Per conseguire questo scopo si ricorrerà a varie collaborazioni: MPAA (Motion Picture Association of America), forze dell'ordine e organizzazioni nazionali per la protezione dei contenuti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Muhaddib

Se, buona fortuna...l'ultima volta hanno dovuto scomodare l'FBI con un'accusa ridicola per fermare (meglio, rallentare) Kim Dot Com.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Peluso90

Se, buona fortuna...l'ultima volta hanno dovuto scomodare l'FBI con un'accusa ridicola per fermare (meglio, rallentare) Kim Dot Com.

 

che poi il sequestro di Megaupload si era rivelato non legale...... e poi accusano noi se ci scarichiamo la roba da internet....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Muhaddib

Giusto...e con il sequestro, intanto, sono sparite perle introvabili dei fratelli Lumiere ed altri film muti...disgraziati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Peluso90

Giusto...e con il sequestro, intanto, sono sparite perle introvabili dei fratelli Lumiere ed altri film muti...disgraziati.

 

ahahahahaha :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×