Salta al contenuto


- - - - -

Teresa Palmer trova l'amore e la prigionia nel trailer di Berlin Syndrome


31 anni compiuti pochi giorni fa, attrice e modella, protagonista di una vita un po' fricchettona assieme al marito Mark Webber e ai due figli Bodhi Rain e Forest Sage, l'australiana Teresa Palmer sta vivendo un periodo pieno di vibrazioni positive anche sul piano professionale.

È stata nel Knights of Cups di Terrence Malick, nei panni di Samsara 'Sam' Dietz nel nuovo Point Break, era la moglie di Casey Affleck nel bel noir Codice 999 e la protagonista dell'horror targato Jason Blum Lights Out. Senza contare che è ancora adesso nei nostri cinema ne La battaglia di Hacksaw Ridge, nei panni della ragazza che fa innamorare perdutamente Andrew Garfield.
Oltre che essere una bella figliola, che non guasta mai facendo l'attrice, Teresa Palmer è anche brava: e lo ha dimostrato abbondantemente in un thriller diretto da Cate Shortland che è stato presentato in anteprima al Sundance di Robert Redford e poi anche alla Berlinale, dove l'abbiamo visto e anche recensito. D'altrone, il film non poteva non essere al festival diretto da Dieter Kosslick, visto che s'intitola Berlin Syndrome ed è ambientato nella capitale tedesca.
La storia, tratta da quella di un romanzo di Melanie Joosten, vede Teresa nei panni di una turista solitaria che s'imbatte in un tipetto affascinante (Max Riemelt), di cui s'invaghise e che segue a casa sua, isolatissima, per un'appassionata notte d'amore e sesso. Il problema è che, al risveglio, scopre che il tipetto l'ha chiusa in casa. E quando la cosa si ripete anche il giorno successivo, la ragazza si accorge che a Berlino, lei, non ha trovato solo l'amore ma anche una pericolosa e sadica prigionia.
Questo è il nuovo trailer di Berlin Syndrome, che ancora non ha una distribuzione italiana ma di cui Netflix si è aggiudicato i diritti di streaming negli USA. Arriverà anche da noi?
 



0 Commenti